Cos'è un GAS

Quando un gruppo di persone decide di incontrarsi per riflettere sui propri consumi e per acquistare prodotti di uso comune, utilizzando come criterio guida il concetto di giustizia e solidarietà, dà vita a un GAS (Gruppo d'Acquisto Solidale).

Finalità

Finalità di un GAS è provvedere all'acquisto di beni e servizi cercando di realizzare una concezione più umana dell'economia, cioè più vicina alle esigenze reali dell'uomo e dell'ambiente, formulando un'etica del consumare in modo critico che unisce le persone invece di dividerle, che mette in comune tempo e risorse invece di tenerli separati, che porta alla condivisione invece di rinchiudere ciascuno in un proprio mondo (di consumi).

 

Essere un GAS

Essere un GAS non vuole dire soltanto risparmiare acquistando in grandi quantitativi, ma soprattutto chiedersi che cosa c'è dietro a un determinato bene di consumo: se chi lo ha prodotto ha rispettato le risorse naturali e le persone che le hanno trasformate; quanto del costo finale serve a pagare il lavoro e quanto invece la pubblicità e la distribuzione; qual è l'impatto sull'ambiente in termini di inquinamento, imballaggio, trasporto... fino a mettere in discussione il concetto stesso di consumo ed il modello di sviluppo che lo sorregge. (Dal Documento Base GAS,1999)

 

I criteri per comprare insieme:

  • Interrogarsi sempre sull'utilità dei prodotti acquistati (sobrietà)
  • Acquistare cibi biologici e prodotti/servizi ecologici
  • Preferire prodotti locali, tipici e stagionali
  • Instaurare un rapporto diretto con i produttori, basato su un “patto”, informato a trasparenza, fiducia e solidarietà (il prezzo “giusto”)
  • Privilegiare i piccoli produttori locali
  • Perseguire la legalità nei rapporti commerciali